Collaudo funzionale degli impianti

Il collaudo prestazionale riveste una fondamentale importanza per la verifica del raggiungimento degli obiettivi progettuali (Owner’s Project Requirements – OPR) e della rispondenza degli impianti alle leggi e norme in vigore.

Le verifiche prestazionali dei singoli componenti e dei sistemi impiantistici nel loro complesso devono essere condotte durante tutte le fasi di installazione, fino alle verifiche finali e primo avviamento.

Contemporaneamente occorre anche verificare la completezza e la rispondenza della documentazione che andrà poi a costituire il fascicolo tecnico (System Manual) contenente tutte le informazioni, test report e certificazioni necessarie per la consegna degli impianti al personale responsabile della sua conduzione e manutenzione.

A beneficio di quest’ultimo, durante le fasi di collaudo e primo avviamento, occorre inoltre programmare e coordinare la formazione attraverso opportune sessioni di incontro con i progettisti, l’installatore e i costruttori dei principali componenti.

Le verifiche prestazionali degli impianti possono essere eseguite anche su impianti esistenti per i quali sia necessario rivalutare l’adeguatezza o determinare le attività di normalizzazione e riqualificazione necessarie o, più semplicemente, per riportali, attraverso le opportune ritarature, alle condizioni di funzionamento di progetto.

La verifica prestazionale degli impianti si sviluppa durante le varie fasi di realizzazione, sino all’esercizio; in particolare, in fase di realizzazione:

  • definizione dei requisiti prestazionali da verificare (OPR);
  • predisposizione delle check list di verifica, test e collaudo;
  • cantierizzazione del progetto;
  • redazione dei disegni as-built;
  • predisposizione delle pratiche certificative connesse con l’avviamento ed esercizio degli impianti (prevenzione incendi, acustica, certificazione energetica, etc.);
  • predisposizione e organizzazione dei piani di manutenzione completi dei manuali d’uso e manutenzione dei singoli componenti;
  • organizzazione, supporto e documentazione dei corsi di formazione per gli addetti alla manutenzione;
  • supporto all’avviamento delle principali apparecchiature a cura del produttore;
  • test, taratura e bilanciamento
     
In fase di consegna:
  • verifiche e misure in contradditorio;
  • predisposizione della documentazione finale dei lavori
     
In fase di esercizio:
  • monitoraggio ambientale ed energetico;
  • analisi dei consumi e del comfort;
  • verifica delle prestazioni degli impianti e individuazione delle eventuali attività di ritaratura per riportare gli impianti alle prestazioni di progetto e delle azioni di energy-saving;
  • certificazione della qualità ambientale e della prestazione degli impianti;
  • individuazione degli eventuali adeguamenti necessari in relazione a nuove leggi e norme;
  • ottimizzazione dei sistemi di supervisione e regolazione